Testosterone basso? Scopri come aumentarlo in maniera intelligente

Il testosterone è l’ormone steroide che si trova in tutti gli esseri umani in maniera naturale. Anche se si associa maggiormente agli uomini, è presente anche nelle donne, ma in minor quantità. Questo ormone è secreto principalmente dai testicoli quando si tratta degli uomini e dalle ovaie quando si tratta delle donne. Tutti sanno che quando si parla di ormoni maschili, il testosterone è il Santo Graal. Non è solo l’ormone principale maschile, ma contribuisce anche all’aumento della massa magra, a bruciare il grasso corporeo, a uno stato d’animo positivo, alla libido sessuale, alla disfunzione erettile e all’energia. A partire dai 30 anni, il testosterone comincia a diminuire in maniera naturale a un tasso del 1,5% annuale. Per questo devono essere prese precauzioni che impediscono il testosterone basso e i conseguenti problemi fisici o anche psicologici.testosterone basso

Livelli bassi di testosterone possono portare malattie cardiache, diabete di tipo 2, obesità, funzioni sessuali mediocri e poca massa muscolare. È anche clinicamente dimostrato che i livelli bassi di testosterone sono associati direttamente con un alto rischio di attacchi cardiaci. La cosa buona è che esistono molteplici soluzioni naturali che possono aiutare se si fa qualcosa in tempo.

Cosa posso fare per combattere il tuo testosterone basso?

Oggi ti parlerò di quattro punti che possono aiutarti efficacemente ad aumentare i tuoi livelli di testosterone:

  • Dovrai mangiare più grassi
  • Consuma maggiori quantità di vitamina D e zinco
  • Fai esercizio
  • Dormi e riposa molto di più

Cambiare la mia dieta alza i miei livelli di testosterone?

Sicuramente sì e mangiare grassi aumenta il testosterone in maniera sicura ed è uno dei punti chiave quando si vuole ottimizzare la produzione naturale di questo ormone tanto importante. Non si deve più associare i grassi a una malattia cardiaca o alti livelli di colesterolo. È importante differenziare i grassi buoni dai grassi cattivi, non si tratta di cominciare a mangiare fritti in maniere incontrollata, si tratta di mangiare alimenti ricchi in grassi di qualità, come per esempio l’avocado, l’olio di oliva, le mandorle, il cioccolato con alte concentrazioni di cacao, ecc…

Se la tua dieta è completamente senza colesterolo, allora il tuo corpo soffrirà sicuramente di testosterone basso, visto che il secondo deriva dal primo. Gli alimenti che ti possono aiutare sono le carni rosse, le uova e i frutti di mare come i calamari, i gamberetti e l’aragosta.

Come mi aiuta consumare più zinco e vitamina D e in quali alimenti li trovo?

Gli studi dimostrano che la deficienza da zinco è strettamente relazionata con il testosterone basso. Tanto negli uomini che nelle donne, livelli bassi di zinco si associano a concentrazioni mancanti di testosterone.

  • I semi di zucca
  • Il cioccolato con alte concentrazioni di cacao
  • L’aglio
  • Semi di cocomero, zucchina e sesamo
  • Germe di grano
  • I ceci

La Vitamina D è probabilmente la più importante per il testosterone. Studi rivelano che non solo sono correlate, ma anche che più sono alti i livelli di vitamina D, più alti saranno i livelli di testosterone. Tra gli alimenti ricchi in vitamina D si trovano:

  • Il pesce
  • Le ostriche
  • L’olio di fegato
  • Latte di soia
  • Il caviale (sia nero che rosso)

Ora che sai che fare qualche leggero cambiamento nella tua dieta e mangiare in maniera salutare, insieme a un buon riposo e un po’ di esercizio, combattono in maniera efficace il tuo problema di testosterone basso, è il momento di agire e cambiare la tua vita. Ricorda che puoi avere serie conseguenze per la tua salute non controllando questo disturbo in tempo. Sei invitato a lasciare qualsiasi contributo o dubbio nei commenti, ci piacerebbe rispondere a qualsiasi domanda.

Leave a Reply