Categoria: Disfunziones erettile

Trattamento naturale per la disfunzione erettile: 10 abitudini quotidiane

La disfunzione erettile ha un posto privilegiato nei temi tabù del repertorio maschile, tuttavia è un problema che danneggia una grande quantità di uomini al mondo. Se stai leggendo questo articolo, devi avere due ragioni che ti motivano: la prima è che hai problemi di disfunzione erettile e la seconda è che stai cercando un trattamento naturale per la disfunzione erettile.

trattamento naturale per la disfunzione erettileQuando si parla di disfunzione erettile ci si può riferire a due tipi di uomini:

  1. Uomini che sono completamente incapaci di avere un’erezione
  2. Uomini che ottengono un’erezione, ma questa non è sufficientemente forte né duratura per mantenere un incontro sessuale piacevole.

Curare la disfunzione erettile in maniera naturale va oltre al prendere pillole naturali per curarla- Bisogna fare un applauso agli sforzi medici per aver creato trattamenti efficaci senza agenti sintetici, chimici o conservanti.

Trattamento naturale per la disfunzione erettile

  1. Aumenta il tuo testosterone: l’ormone maschile per eccellenza, il principale e il più importante. Se hai livelli bassi di testosterone avrai poco desiderio sessuale e se il tuo livello non è adeguato questo può essere causa della tua disfunzione erettile.
  2. Fai esercizio: fare esercizio è un’eccellente trattamento naturale per la disfunzione erettile. Aiuta ad aumentare la circolazione sanguigna e non può solo prevenire se non anche invertire gli effetti della disfunzione erettile una volta che cominci a capire i sintomi.
  3. Alimenta il tuo corpo affinché abbia erezioni: una dieta equilibrata e salutare, ricca in macronutrienti e micronutrienti adeguati contribuisce al trattamento naturale per la disfunzione erettile.
  4. Riposa a sufficienza: gli uomini che non hanno un orario costante di sonno e non riposano in maniera adeguata, di solito hanno bassi livelli di testosterone. Questo influisce direttamente e può essere uno fattore scatenante di disfunzioni sessuali.
  5. NON fumare: la disfunzione erettile molte volte è il risultato di una malattia vascolare. Il fumo restringe le arterie e diminuisce il flusso sanguigno.
  6. NON bere in eccesso: l‘alcol ha un effetto depressivo molto potente. Consumare alcol in alte quantità e in maniera continua può portare alla disfunzione erettile.
  7. Controlla i medicinali che consumi: se sei in cura per qualsiasi altro sintomo o problema, controlla i foglietti illustrativi e gli effetti collaterali di quello che stai prendendo. LA disfunzione erettile può essere semplicemente un effetto collaterale di qualche medicinale che stai assumendo.
  8. Pratica agopuntura: è dimostrato che l’agopuntura è capace di migliorare la qualità delle erezioni, se la disfunzione è lieve, aiutando a renderle più forti e facendole durare più a lungo.
  9. Assumi rimedi naturali: è consigliato evitare l’uso di medicinali che contengono sintetici, agenti chimici o conservanti. Se consumi rimedi che sono al 100% naturali, non dovrai preoccuparti di effetti collaterali negativi o ripercussioni nel tuo organismo. Tra questi ci sono: l’estratto di castagno d’India, l’estratto di corteccia di pino, la vitamina C, il ginseng e la L-arginina.
  10. Bevi succo di melograno e cocomero: il cocomero ha un componente chiamato citrullina in grandi quantità, che aiuta ad aumentare la circolazione sanguigna fino al pene. D’altra parte, gli studi rivelano che il succo di melograno combatte la disfunzione erettile e apporta risultati piuttosto soddisfacenti.

Conclusione

Ora che sai cosa puoi fare altro oltre a lamentarti, è il momento di agire e fare la cosa giusta per avere una vita sessuale piena. Disfunzione erettile? Trattamento naturale e fatto, risolto. Se hai qualche dubbio o vuoi un apporto aggiuntivo, puoi lasciare un commento, ci piacerebbe aiutarti o conoscere la tua esperienza.

Sai quando devi usare pillole per l’eiaculazione precoce?

Gli uomini provano qualche paura nel sesso? Anche se sembra una domanda che non ci facciamo con frequenza, la risposta è sì. Siamo abituati a pensare che le donne sono le uniche che si vergognano e che hanno paura delle relazioni sessuali, tuttavia, l’eiaculazione precoce intimorisce gli uomini allo stesso modo o anche maggiormente che la disfunzione erettile. Quando un uomo soffre di eiaculazione precoce, la soddisfazione a letto sarà minima, tanto per lui come per la sua partner: la cosa più probabile è che la donna non arrivi all’orgasmo e la virilità dell’uomo si vedrà rovinata dall’incapacità di soddisfare la partner. Esiste una soluzione? Chiaro, le pillole per l’eiaculazione precoce.Pillole per l'eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce non è altro che un’espulsione rapida del seme che l’uomo non riesce a controllare. Questa arriva prima che l’uovo veramente lo desideri visto che non è capace di mantenere sotto controllo il riflesso eiaculatorio. Può succedere anche prima che avvenga la penetrazione. È una delle disfunzioni sessuali più frequenti negli uomini, colpisce circa il 30% di questi, senza considerare che il 70% degli uomini avrà sofferto in qualche momento della sua vita di eiaculazione precoce.

Se eiaculi in maniera involontaria, prima che la tua partner sia soddisfatta o semplicemente non arrivi nemmeno al momento della penetrazione, è il momento che lasci da parte qualsiasi tipo di vergogna e cerchi un appoggio medico, o puoi prendere un trattamento naturale con pillole che non hanno nessun effetto collaterale negativo sul tuo corpo essendo senza agenti chimici o sintetici.

Cosa sono le pillole per l’eiaculazione precoce?

La maggior parte delle volte si parla di controllare l’eiaculazione precoce con meditazione, esercizio e autocontrollo. Tuttavia è anche importante parlare dei successi medici e delle formule naturali che rappresentano un appoggio reale per combattere questo inconveniente. La maggior parte delle pillole che hanno come scopo il controllo dei riflessi eiaculatori negli uomini, usano una molecola inibitrice selettiva della ricaptazione di serotonina.

Quello che succede è che quando l’uomo si trova sessualmente eccitato, il cervello secreta ormoni che dilatano i vasi sanguigni nel pene e questo causa un’erezione, se i livelli di serotonina nell’uomo sono bassi, è possibile soffrire di eiaculazione precoce. Quello che fanno le pillole per l’eiaculazione precoce è aiutare ad arrivare a un livello alto di serotonina, questo si traduce in un ritardo dell’eiaculazione e un rendimento sessuale superiore a letto.

Perché devi prendere pillole per l’eiaculazione precoce?

Il sesso è uno dei punti più forti e importanti in qualsiasi relazione. Quando si hanno problemi di eiaculazione precoce, si finiscono per avere altri problemi nella coppia, come instabilità e anche depressione da entrambe le parti. Se esiste una maniera naturale di combatterlo questa è contenuta in una capsula, quindi cosa ti impedisce di prendere questo per migliorare la tua vita?

È importante accettare di avere un problema e non mettere da parte una soluzione reale semplicemente per paura o per maschilismo. Anche se è un tema tabù, colpisce un’alta percentuale di coppie. Tutti abbiamo disfunzioni sessuali in qualche momento della nostra vita che non ci permettono di essere al 100% durante l’incontro sessuale, quindi bisogna smettere di mettere la colpa da parte e cercare una soluzione più efficace.

Gli effetti che possono avere una o un’altra pillola su un paziente in particolare possono dipendere da vari fattori e dal tipo di problema. Questo articolo non cerca di sostituire il rapporto medico-paziente, apre solo una porta per cercare di curare un problema in maniera naturale facendo conoscere l’esistenza di pillole per l’eiaculazione precoce e quando queste devono essere usate.

Testosterone basso? Scopri come aumentarlo in maniera intelligente

Il testosterone è l’ormone steroide che si trova in tutti gli esseri umani in maniera naturale. Anche se si associa maggiormente agli uomini, è presente anche nelle donne, ma in minor quantità. Questo ormone è secreto principalmente dai testicoli quando si tratta degli uomini e dalle ovaie quando si tratta delle donne. Tutti sanno che quando si parla di ormoni maschili, il testosterone è il Santo Graal. Non è solo l’ormone principale maschile, ma contribuisce anche all’aumento della massa magra, a bruciare il grasso corporeo, a uno stato d’animo positivo, alla libido sessuale, alla disfunzione erettile e all’energia. A partire dai 30 anni, il testosterone comincia a diminuire in maniera naturale a un tasso del 1,5% annuale. Per questo devono essere prese precauzioni che impediscono il testosterone basso e i conseguenti problemi fisici o anche psicologici.testosterone basso

Livelli bassi di testosterone possono portare malattie cardiache, diabete di tipo 2, obesità, funzioni sessuali mediocri e poca massa muscolare. È anche clinicamente dimostrato che i livelli bassi di testosterone sono associati direttamente con un alto rischio di attacchi cardiaci. La cosa buona è che esistono molteplici soluzioni naturali che possono aiutare se si fa qualcosa in tempo.

Cosa posso fare per combattere il tuo testosterone basso?

Oggi ti parlerò di quattro punti che possono aiutarti efficacemente ad aumentare i tuoi livelli di testosterone:

  • Dovrai mangiare più grassi
  • Consuma maggiori quantità di vitamina D e zinco
  • Fai esercizio
  • Dormi e riposa molto di più

Cambiare la mia dieta alza i miei livelli di testosterone?

Sicuramente sì e mangiare grassi aumenta il testosterone in maniera sicura ed è uno dei punti chiave quando si vuole ottimizzare la produzione naturale di questo ormone tanto importante. Non si deve più associare i grassi a una malattia cardiaca o alti livelli di colesterolo. È importante differenziare i grassi buoni dai grassi cattivi, non si tratta di cominciare a mangiare fritti in maniere incontrollata, si tratta di mangiare alimenti ricchi in grassi di qualità, come per esempio l’avocado, l’olio di oliva, le mandorle, il cioccolato con alte concentrazioni di cacao, ecc…

Se la tua dieta è completamente senza colesterolo, allora il tuo corpo soffrirà sicuramente di testosterone basso, visto che il secondo deriva dal primo. Gli alimenti che ti possono aiutare sono le carni rosse, le uova e i frutti di mare come i calamari, i gamberetti e l’aragosta.

Come mi aiuta consumare più zinco e vitamina D e in quali alimenti li trovo?

Gli studi dimostrano che la deficienza da zinco è strettamente relazionata con il testosterone basso. Tanto negli uomini che nelle donne, livelli bassi di zinco si associano a concentrazioni mancanti di testosterone.

  • I semi di zucca
  • Il cioccolato con alte concentrazioni di cacao
  • L’aglio
  • Semi di cocomero, zucchina e sesamo
  • Germe di grano
  • I ceci

La Vitamina D è probabilmente la più importante per il testosterone. Studi rivelano che non solo sono correlate, ma anche che più sono alti i livelli di vitamina D, più alti saranno i livelli di testosterone. Tra gli alimenti ricchi in vitamina D si trovano:

  • Il pesce
  • Le ostriche
  • L’olio di fegato
  • Latte di soia
  • Il caviale (sia nero che rosso)

Ora che sai che fare qualche leggero cambiamento nella tua dieta e mangiare in maniera salutare, insieme a un buon riposo e un po’ di esercizio, combattono in maniera efficace il tuo problema di testosterone basso, è il momento di agire e cambiare la tua vita. Ricorda che puoi avere serie conseguenze per la tua salute non controllando questo disturbo in tempo. Sei invitato a lasciare qualsiasi contributo o dubbio nei commenti, ci piacerebbe rispondere a qualsiasi domanda.

Cause della disfunzione erettile, fattori di rischio e prevenzione

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai problemi per avere un’erezione in maniera completa o semplicemente le tue erezioni non sono sufficientemente forti o durature. Per molto tragico che ti possa sembrare, ha una soluzione. Per questo è molto importante conoscere le cause della disfunzione erettile, i suoi fattori di rischio e come prevenirla.

cause della disfunzione erettileLa disfunzione erettile è un’incapacità continua di riuscire ad avere o mantenere un’erezione. Può anche succedere di avere un’erezione, ma la rigidità del pene non raggiunge il livello necessario come per poter arrivare alla penetrazione e tutto questo si traduce in incontri sessuali insoddisfacenti. Affinché un’erezione si mantenga, deve esistere un flusso di sangue efficiente che circoli nel pene fino a che si raggiunge l’orgasmo. La disfunzione erettile è un problema che può capitare a uomini di qualsiasi età, anche se è molto più comune negli anziani.

Cause della disfunzione erettile

Esistono diverse cause associate alla disfunzione erettile possono essere vascolari, strutturali, neurologiche, ormonali, psicologiche o farmacologiche. Qui di seguito si parlerà un po’ in dettaglio su ogni tipo di causa:

  • Cause strutturali e vascolari: la disfunzione erettile può venire associata a una frattura nei corpo cavernosi, processi patologici come i trapianti di reni o le malattie vascolari delle arterie iliache. Come causa strutturale-vascolare, si mette in evidenza la malattia di Peyronie, che è una deviazione patologica nella curvatura del membro maschile.
  • Cause ormonali: associata agli ormoni si trova la mancanza di testosterone come la principale causa, come anche alcune malattie epatiche, malattie come quella di Cushing, tumori che fomentano la produzione di estrogeni o tumori ipofisari che ugualmente ci influiscono.
  • Cause neurologiche: Le ernie discali possono influire sulla disfunzione erettile, il Parkinson, l’Alzheimer, l’apnea notturna e la sclerosi multipla possono anche essere la causa di un cattivo funzionamento del membro maschile.
  • Cause mentali o psicologiche: secondo esperti e studi clinici, dal 20 al 30% degli uomini che soffrono di disfunzione erettile hanno la loro origine in cause psicologiche, come psicosi, bassa autostima, paura che la partner rimanga incinta, depressione o ansia. Per molti uomini, le preoccupazioni circa le dimensioni del pene non permette loro di godere erezioni complete. Ci sono diversi trattamenti per migliorare questo, è generalmente gel o creme. Uno di questi, Titan Gel funziona aumentando in tal modo la dimensione del pene ed erezioni più potenti.
  • Cause di origine farmacologica: Esistono farmaci betabloccanti, antidepressivi e diuretici che possono danneggiare le erezioni in maniera temporanea o sfociare in un problema di disfunzione sessuale.

Quali sono i fattori di rischio della disfunzione erettile?

I fattori di rischio che sono associati alla disfunzione erettile sono molti e diversi, i principali sono i seguenti:

  • L’età
  • La malattia di diabete mellito
  • Qualche malattia cardiovascolare
  • La sedentarietà e la mancanza di esercizio
  • L’obesità
  • Il tabagismo
  • Il consumo di droghe
  • Disturbo di origine affettivo
  • Estirpazione della prostata

Come prevenire la disfunzione erettile?

Una volta che sai i fattori di rischio che sono associati alle cause della disfunzione erettile, è importante prendere precauzioni per evitare di contribuire alla sua apparizione. Anche quando questa patologia si associa a uomini anziani, non è una conseguenza inevitabile dell’invecchiare. Adottare abitudini di vita molto più salutari contribuisce in maniera significativa a prevenire la disfunzione erettile. Tra queste abitudini possiamo evidenziare:

  • Smettere di fumare completamente.
  • Eliminare l’alcol o consumarlo solo in maniera moderata e cosciente.
  • Fare esercizio e controllare il peso, questo aiuta a rinforzare il sistema cardiovascolare e bisogna ricordarsi che le erezioni dipendono dalla circolazione sanguigna.
  • Dormire bene e riposare a sufficienza, evitando i farmaci che fanno dormire perché fanno credere di riposare, ma non in maniera naturale.
  • Andare dal medico quando si presenta qualche sintomo invece di fare automedicazione.

Ora che conosci le cause della disfunzione erettile, fattori di rischio e prevenzione, devi solo iniziare il prima possibile. Cambia le tue abitudini e adottane alcune più salutari, evita i fattori che ti mettono in rischio di soffrire di questa patologia e in questo modo comincerai a vedere i cambiamenti a breve. Nostro sito: titangelweb.it